All for Joomla All for Webmasters

Blog

Gentile Collega,

alla luce della nuova normativa sulla responsabilità medica (Legge Gelli), l'Ordine dei Medici di Caltanissetta è riuscito ad ottenere, per i propri iscritti, una serie di condizioni esclusive ed un'assistenza dedicata grazie al servizio messo a disposizione dall'agenzia di Caltanissetta.

Ti comunico che, a tal pro, è stata rinnovata la convenzione nazionale già stipulata con AssiMedici per la copertura della Responsabilità Civile Professionale, della Tutela Legale e del Rischio Contagio HIV ed Epatite B e C.

Nei prossimi giorni potresti venire contattato da un consulente per darti tutte le informazioni utili e per presentarti una o più proposte dedicate.

Riportiamo di seguito i recapiti:

 

albano
Agenzia di Caltanissetta

Michele Albano
via Campania, 1
93100 Caltanissetta
tel.   0934 556725
cell.  328 7528892
mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Ministro della salute Beatrice Lorenzin ha firmato un decreto che modifica le modalità di accesso al concorso per l'ammissione ai corsi di formazione specifica in medicina generale. Il nuovo decreto prevede che i laureati in medicina e chirurgia possano partecipare al concorso per l'ammissione ai corsi di formazione specifica in medicina generale, anche nel caso in cui non siano ancora in possesso dell'abilitazione all'esercizio della professione e non siano ancora iscritti al relativo albo professionale.
Sino ad oggi l'abilitazione all'esercizio della professione e l'iscrizione all'albo professionale costituivano requisiti necessari per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso. Di conseguenza, i giovani neo-laureati in medicina e chirurgia non potevano accedere al concorso anche se tali requisiti venivano conseguiti successivamente alla presentazione della domanda di partecipazione, ma prima dell'inizio del corso di formazione.
Tale decreto consente, quindi, a tutti i giovani medici di presentare la domanda di partecipazione al richiamato concorso, con la "riserva" di iscrizione all'albo entro la data di inizio dei corsi di formazione. Il nuovo decreto uniforma, quindi, i requisiti di accesso ai corsi per la formazione specifica in medicina generale con quelli di accesso alle scuole di specializzazione universitaria in medicina e chirurgia.
Il Ministro Lorenzin ha così accolto le richieste di modifica dei requisiti di ammissione al concorso, avanzate dalla FNOMCeO, dalla FIMMG e dalle associazioni rappresentative dei giovani medici.
La modifica dei requisiti di ammissione al concorso, sottolinea il ministero, costituisce il primo importante risultato del Tavolo sulle problematiche della medicina generale costituito dal Ministero della salute e al quale partecipano il MIUR, le Regioni e la FNOMCeO.
 

CORSO PER SOLI AVVOCATI ORGANIZZATO DA
SCUOLA FORENSE NISSENA “G. ALESSI” 
SCUOLA DELLA MAGISTRATURA – SSM CALTANISSETTA 

************* 

“DANNO E RESPONSABILITA’ NELL’ATTIVITA’ SANITARIA DOPO LA LEGGE GELLI-BIANCO”. PROFILI CIVILISTICI 

Giovedì 1 giugno 2017 - ore 15.30 

Aula “Saetta e Livatino” del Palazzo di Giustizia di Caltanissetta 

Cod Corso D17356 

Saluti: 

Avv. Pierluigi ZODA, Presidente COA Caltanissetta 

Avv. Francesco PANEPINTO, Presidente Camera Civile di Caltanissetta 

Presentazione del seminario: 

Avv. Emanuele LIMUTI, Presidente Scuola Forense Nissena 

Proiezione slides a cura dell’avv. Pier Maria Carà, GOT Tribunale di Enna 

Introduzione: 

Cons. Giovanbattista TONA, Referente SSM di Caltanissetta 

Relazionano: 

Dott. Paolo CRISCUOLI, Magistrato del Tribunale di Palermo,componente del CdC dell’ANM 

“Condizione di procedibilità. Il tentativo obbligatorio di conciliazione. Profili interdisciplinari nella liquidazione del danno” 

Prof. Avv. Giulio PONZANELLI, Ordinario di Istituzioni di Diritto Privato-Facoltà di Giurisprudenza-Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano 

Le ragioni dell’intervento legislativo e le risposte del legislatore alle criticità presenti nella giurisprudenza” 

Prof.ssa Domenica PIRILLI, Associata Cattedra Diritto Privato Università Mediterranea di Reggio Calabria, Membro dell’Associazione Internazionale Diritto delle Assicurazioni 

“Profili assicurativi della nuova disciplina della responsabilità sanitaria” 

Avv. Luigi CASCINO, Foro di Caltanissetta 

“Criteri di valutazione della responsabilità del medico e della struttura sanitaria” 

Dott. Giovanni D’IPPOLITO, Presidente Ordine dei Medici Caltanissetta 

“Cosa cambia per il medico dopo la riforma” 

Question Time 

_______________________ 

Segreteria organizzativa: dott. Franco Sclafani – tel. 0934.71780 – fax 0934.71233 

www.scuolamagistratura.it - www.corteappellocaltanissetta.it - www.pg.caltanissetta.giustizia.it 

www.scuolaforensecl.eu – Avv. Renata Accardi 335.6524582 – www.ordineavvocaticl.it – tel. 0934.591264 

 

LOCANDINA DEL CORSO

Locandina_01.06.17.pdf

Medici competenti: arrivano i chiarimenti di Ministero e Fnomceo

Buone notizie per i medici competenti – quelli che collaborano alla valutazione dei rischi ed effettuano la sorveglianza sanitaria dei lavoratori – che,pur in regola con l’aggiornamento ECM, fossero stati cancellati dall’apposito elenco nazionale a seguito di omessa comunicazione dei crediti conseguiti.

Ad affermarlo è una Circolare congiunta Ministero della Salute- Fnomceo che, tra gli altri punti, chiarisce che “per poter svolgere le funzioni di medico competente risulta necessario il possesso del titolo e del requisito dell’aggiornamento ECM, mentre non risulta parimenti indispensabile la presenza in elenco, stante la funzione riepilogativa e non abilitativa dello stesso”.

La vicenda nasce da lontano, e precisamente con il Decreto Legislativo 81 del 2008 che, all’articolo 38, dispone che per svolgere le funzioni di medico competente è necessario partecipare al programma di Educazione continua in Medicina, conseguendo almeno il 70% dei crediti necessari nella disciplina“medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro”. Solo i medici in regola con l’aggiornamento possono iscriversi all’Elenco nazionale dei medici competenti. Di qui un lungo avvicendamento di cancellazioni da parte del Ministero, riammissioni, proroghe per mettersi in regola, ma anche molte questioni ancora aperte, alla quale la Circolare arriva ora a rispondere.

Per quanto riguarda il fabbisogno di crediti ECM, Ministero e FNOMCeO ricordano che, per completare i crediti dello scorso triennio, 2014-2016, i professionisti avranno ancora tempo sino alla fine del 2017. Persiste l’obbligo di comunicare il possesso del requisito formativo alla Direzione Generale Prevenzione Sanitaria (dal 1° gennaio 2017 sino al 15 gennaio 2018), pena la cancellazione dall’elenco. Per quanto riguarda il triennio in corso, il Ministero effettuerà controlli a campione per verificare la conformità della formazione, controlli che diventeranno sistematici a fine triennio.

Altre precisazioni su esoneri, cancellazioni e reiscrizioni nella Circolare, che alleghiamo in versione integrale.

COM. N. 58_Trasmissione Circolare Ministero Salute-FNOMCeO recante-Elenco medici competenti-chiarimenti-procedure

Si svolgerà domenica 28 maggio con inizio alle ore 9 - presso la sede OMCEO Caltanissetta in via Enrico Medi, 1 - il seminario formativo promosso dall'Ordine dei Giornalisti di Sicilia sul tema "Raccontare la Salute. Deontologia e regole nell'informazione sanitaria". Relatori saranno Giovanni D'Ippolito (presidente dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Caltanissetta) e Orazio Vecchio, responsabile ufficio stampa presso Azienda ospedaliera "Cannizzaro" di Catania. 

Il corso - rivolto esclusivamente ai giornalisti - prevede il rilascio di 6 crediti deontologici.

Argomento del corso sarà la problematica relativa al diritto alla salute, alla riservatezza legata all'informazione, in particolare all'emergenza imposta dalla cronaca (incidenti, particolari resoconti di interventi chirurgici, casi di malasanità) e ai possibili conflitti con il diritto alla privacy. Come garantire la corretta informazione senza creare ingiustificati allarmi sociali nel caso di meningiti, vaccinazioni, malattie connesse alla presenza di immigrati e altro.