All for Joomla All for Webmasters

Blog

In base agli Accordi Collettivi Nazionali per la medicina generale, la continuità assistenziale, l’emergenza sanitaria territoriale e la pediatria di base, l’ASP provvede a corrispondere all’apposito Fondo dell’ENPAM, intestato nominalmente al medico, i contributi previdenziali sui compensi erogati allo stesso dal SSN, di cui una parte a carico dell’Azienda ed una parte a carico del medico.
 
Tale contribuzione è finalizzata al conseguimento di una pensione ENPAM a favore del medico convenzionato all’atto del pensionamento di vecchiaia oppure di anzianità in presenza di determinati requisiti.
 
Con il rinnovo degli Accordi Collettivi Nazionali, stipulati in data 29.07.2009, la norma inerente la contribuzione previdenziale è stata modificata con l’introduzione dell’istituto dell’aliquota contributiva modulare e cioè la facoltà per l’iscritto di aumentare l’aliquota contributiva a proprio carico.
 
Questa opzione, esercitata su base volontaria, serve ad aumentare la percentuale a carico dell’iscritto, ferma restando la quota a carico dell’azienda/ente presso i quali è in essere il rapporto di convenzione.
 
Ed infatti, ferma restando la quota di contributo a carico dell’ASP, i medici convenzionati possono optare per l’incremento della parte di aliquota contributiva a proprio carico di un punto intero percentuale fino ad un massimo di cinque punti.
 
Tale scelta si può esercitare una volta all’anno entro il 31 gennaio di ogni anno presentando domanda all’ASP competente. In assenza di comunicazione di variazione della predetta scelta da parte del medico interessato da effettuarsi entro la stessa scadenza, l’aliquota maggiorata a carico del medico resta confermata negli anni.
 
Si ricorda che i contributi versati al proprio Ente previdenziale sono integralmente deducibili dal reddito personale soggetto a tassazione, con indubbi vantaggi fiscali.
 
Modalità di invio del modulo di domanda
I sanitari interessati a tale opportunità, dovranno presentare, entro il 31 gennaio di ogni anno, All’azienda/Ente presso i quali è in essere la convenzione e, solo facoltativamente per ogni utile verifica, alla Fondazione E.N.P.A.M.: a mezzo fax 0648294922 o per posta all’indirizzo “Fondazione E.N.P.A.M. - Dipartimento della Previdenza - Servizio Contributi e Attività Ispettiva - Ufficio Riscossione Fondi Speciali - Piazza Vittorio Emanuele II, n. 78 - 00185 ROMA.

OPZIONE_ALIQUOTA_CONTRIBUTIVA_MODULARE.pdf

prospetto_aliquota_modulare.pdf

video corso di Formazione a distanza: "LA COMUNICAZIONE E LA RELAZIONE NELLE PROFESSIONI SANITARIE - Tecniche di Counseling e di Programmazione Neuro Linguistica"

Accreditato per tutte le professioni fino al 31/12/2017. Il corso dà diritto a 50 crediti ECM.

Un corso di grande interesse per i professionisti sanitari. Patrocinato da numerose associazioni e società scientifiche. Realizzato per Nutrimedifor dai dott.ri Giuseppina Menduno, Maria Luisa Pasquarella e Marco Rufolo, docenti, responsabili scientifici e organizzatori.

Per tutte le informazioni collegarsi al sito http://www.nutrimedifor.it/corso_nutrizionista_informazioni.php?id=42

Per guardare Il video di presentazione https://www.youtube.com/watch?v=qU_UoNw5pHQ

Il corso è visionabile tramite qualunque PC, Mac, iPad o Tablet con connessione internet. E’ suddiviso in brevi moduli da 40 minuti (video lezioni). La visione può essere sospesa in qualunque momento, il sistema terrà traccia del punto in cui la visione è stata stoppata. Tutte le dispense presenti nel corso sono stampabili e i video potranno essere rivisti più volte. Costo 195 euro comprensivo di iva. Per i clienti Nutrimedifor, Patrocinati ed Iscritti alla newsletter di Nutrimedifor quota ridotta a 180 euro comprensivo di iva (richiedere voucher sconto ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ). Per iscriversi al corso http://www.fadmedica.it/course/17/la-comunicazione-e-la-relazione-nelle-professioni-sanitarie-tecniche-di-counseling-e-di-programmazione-neuro-linguistica Provider del corso Fadmedica S.r.l. http://www.fadmedica.it/  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 0690407234

Lezioni video registrate, 20 location, 40 moduli su diverse tematiche, 14 docenti, 16 intervistati tra pazienti, professionisti sanitari, ospiti di rilievo nazionale ed internazionale. Alcuni tra gli argomenti trattati: tecniche di relazione e comunicazione con il paziente, tecniche di counseling sanitario, tecniche di Programmazione Neuro Linguistica in ambito sanitario - PNL Medica, counseling nutrizionale, Educazione alla Salute, comunicazione della diagnosi, modelli di comunicazione verbale e non verbale unici nel panorama nazionale della formazione in ambito sanitario, medicina narrativa, gestione del paziente in ambito clinico, riabilitativo e preventivo.

Per qualunque necessità può contattare il dottor Marco Rufolo al numero 335-6523375 o tramite mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ringraziando per l’attenzione porgo i miei più cordiali saluti

Dottoressa Giuseppina Menduno (tra i docenti, organizzatori e responsabili scientifici del corso)

regione logo

REGIONE SICILIANA

ASSESSORATO ALLA SALUTE

Anche quest'anno, nell'ambito della nostra Regione è stato adottato il sistema dell'autocertificazione e della dichiarazione dell'atto di notorietà ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 28 dicembre 2000, n.445.
Gli uffici competenti dell'Assessorato della Salute e dell'ASP di Caltanissetta hanno predisposto infatti la modulistica relativa alle istanze sottoindicate, in ossequio alla normativa in tema di dichiarazioni sostitutive di certificazioni e di atti notori:

1. domanda di partecipazione alla graduatoria regionale di Medicina Generale valida per l'anno 2018;

2. domanda di partecipazione alla graduatoria regionale di Pediatria di Libera Scelta valida per l'anno 2018;

3. domanda di partecipazione alla graduatoria provinciale dei Medici Specialisti Ambulatoriali ed Odontoiatri valida per l'anno 2018;

Presso questo sito si possono già reperire gli esemplari dei modelli di domanda che vanno presentati, in regola con le vigenti disposizioni in materia di imposta di bollo, a partire dal 2 di gennaio 2017 ed entro il 31 gennaio 2017 presso l'Assessorato Regionale della Salute, relativamente ai punti 1 e 2, e presso il Comitato Zonale dell'ASP, relativamente al punto 3.

 

RGS 1

L'articolo 3 del D.lgs. 175/2014 ha previsto l'obbligo per i soggetti che erogano servizi di prestazioni sanitarie, di inviare al Sistema Tessera Sanitaria (c.d. STS) i relativi dati entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello di sostenimento della spesa, ai fini della predisposizione e compilazione del modello 730/Unico precompilato da parte dell'Agenzia delle Entrate.L'art. 1 comma 949 lett. a) della L. 208/2015 ha esteso tale obbligo anche alle strutture autorizzate per l'erogazione dei servizi sanitari non accreditate.

Con il Decreto MEF del 02.08.2016 e con il Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 29.07.2016, sono state ridefinite le modalità di trasmissione e utilizzo dei dati ai fini del mod. 730/Unico precompilato applicabili a decorrere dal periodo d'imposta 2016, riproponendo le medesime modalità previste dal precedente Provvedimento del 31.07.2016, ma tenendo conto della nuova platea di soggetti tenuti alla trasmissione dei dati sanitari. Con il Decreto del 1° settembre 2016, il MEF ha ampliato la platea dei soggetti tenuti ad assolvere l'adempimento e con il provvedimento del 15.09.2016 l'Agenzia delle Entrate ha esteso le modalità di accesso/opposizione dei dati, previste con il precedente Provvedimento del 29.07.2016, ai nuovi soggetti obbligati.

Dopo i decreti pubblicati nei mesi estivi, l'elenco delle categorie obbligate è completo e pertanto entro il 31 Gennaio 2017, sono tenuti all'invio telematico al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie sostenute da ciascun contribuente nell'anno di imposta 2016:

  • iscritti all'Albo dei Medici Chirurghi e Odontoiatri
  • farmacie (pubbliche e private)
  • strutture accreditate al Servizio Sanitario Nazionale
  • strutture autorizzate per l'erogazione dei servizi sanitari e non accreditate con il SSN,
  • gli esercizi commerciali autorizzati alla distribuzione di farmaci da banco;
  • gli psicologi;
  • gli infermieri;
  • le ostetriche/i;
  • i tecnici sanitari di radiologia medica;
  • gli ottici;
  • e i veterinari.

Proroga al 31 dicembre 2017 per chi non ha acquisito la totalità dei crediti ECM previsti per il triennio 2014-2016
ciascun iscritto verifichi la sua posizione ECM nel sistema Co.Ge.A.P.S.

Con riferimento alla scadenza dell'attuale triennio ECM (31 dicembre 2016), fermo restando quanto già ricordato nelle precedenti notizie pubblicate su questo sito, si forniscono ulteriori indicazioni pratiche:
Se non lo si è già fatto, è necessario che il professionista si registri nell'apposita sezione del portale Co.Ge.A.P.S. che gestisce l'anagrafica dei crediti ECM dei sanitari italiani.
Una volta effettuata la registrazione, è necessario completare i dati della propria anagrafica indicando anche l'attività professionale esercitata e la disciplina. Ciò serve a Co.Ge.A.P.S. per calcolare l'esatto debito formativo cui il professionista è tenuto a soddisfare.
Il professionista troverà l'elenco degli eventi ECM a cui ha partecipato ed i crediti che ha accumulato. E' importante ricordare che i provider organizzatori di eventi ECM hanno 90 giorni di tempo per inviare il report dei dati al Co.Ge.A.P.S.. Questo significa che è normale una latenza di almeno tre mesi nell'aggiornamento dei dati. Addirittura i corsi ECM online (FAD) hanno un ritardo nella registrazione ancora maggiore perché l'organizzatore inoltra i dati al Co.Ge.A.P.S. solo alla chiusura dell'evento online.

In conseguenza di quanto sopra riportato, se il professionista frequenta dei corsi ECM nel mese di dicembre 2016 li potrà visualizzare nella propria scheda personale Co.Ge.A.P.S. non prima del mese di aprile 2017.
E' comunque consigliato a tutti i professionisti di conservare gli attestati al termine di ogni evento formativo frequentato. Perchè se per qualche disguido il Co.Ge.A.P.S. non riceve i dati da parte dell'organizzatore dell'evento, il professionista potrà comunque chiederne la registrazione all'Ordine esibendo l'attestato posseduto.

Per qualunque informazione sulla propria posizione ECM risultante dall'anagrafica, il professionista può rivolgersi al competente ufficio di quest'Ordine oppure al front-office del Co.Ge.A.P.S. , contattabile telefonicamente o via email ai recapiti indicati sul sito.
Per ricercare eventi formativi ECM ai quali partecipare, è disponibile l'apposita sezione del portale Age.Na.S. nella quale sono indicati tutti i corsi ed eventi formativi accreditati ECM in tutta Italia.
Relativamente a quanto sopra indicato si rende noto che la Commissione Nazionale per la Formazione Continua, nel corso della riunione del 13 dicembre 2016, ha deliberato di consentire ai professionisti sanitari di completare il conseguimento dei crediti formativi relativi al triennio 2014–2016 entro il prossimo 31 dicembre 2017, nella misura massima del cinquanta per cento del proprio obbligo formativo, al netto di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni.
Nello specifico i crediti acquisiti nel 2017, quale recupero del debito formativo del triennio 2014-2016, non saranno computati ai fini del soddisfacimento dell’obbligo formativo relativo al triennio 2017-2019.